TERMOLI – Le malattie reumatiche sono notevolmente diffuse, altamente invalidanti e riducono la qualità e l’aspettativa di vita. Ce ne parla il medico specialista del Caracciolo di Agnone, Franco Paoletti. “Attraversano trasversalmente tutte le età di vita, anche i bambini, ma soprattutto le donne. Per ogni età c’è una patologia reumatica a disposizione – spiega Paoletti -. In reumatologia c’è stato uno sviluppo negli ultimi 20 anni incredibile”.

Soprattutto nelle cure, oggi è possibile giungere ad una guarigione. “Sulle terapie si è passati dal medioevo terapeutico quando i pazienti utilizzavano solo antinfiammatori e cortisonici a biotecnologie con farmaci di ultima generazione – ha proseguito lo specialista -. Importante resta la prevenzione e la diagnosi precoce. L’alimentazione può essere un aiuto alla prevenzione: la frutta fresca di stagione, la verdura, alimenti ricchi di vitamine sono di aiuto“.

Le malattie autoimmuni colpiscono soprattutto le fasce di età in piena età lavorativa ed hanno un costo alto.  “Se interveniamo in modo precoce, riusciamo ad evitare danni alle articolazioni – ha concluso Paoletti -. Le donne anziane afflitte da osteoporosi, qui bisogna lavorare sulla prevenzione del rischio di fratture. Oggi abbiamo dei farmaci che stimolano la neoformazione di osso”.



IMCinforma, la nuova rubrica di medicina dell’Istituto Medico Chirurgico di Termoli

TERMOLI – Sempre più donne si rivolgono alla chirurgia estetica, di tutte le età e professioni. Un fenomeno in crescita che coinvolge soprattutto le giovani adolescenti. 

Le fragilità delle ragazze che si confrontano con la televisione ed i social network spesso sono al al centro di richieste al chirurgo plastico. 

Temi importanti in cui il medico è chiamato prima di tutto ad accogliere la richiesta e poi a valutare sulla base delle effettive motivazioni ed a guidare le giovanissime così come le donne più anziane nell’accettazione di se stesse e del proprio essere. 

Oggi il chirurgo plastico è un professionista a 360 gradi: oltre ad utilizzare il bisturi è prima di tutto uno psicologo che accompagna le proprie pazienti in un “viaggio” e solo in alcuni casi interviene chirurgicamente. 

L’intervento più richiesto in assoluto è l’aumento del senospiega lo specialista del Fate Bene Fratelli di Roma Stefano Campa che riceve anche nell’Istituto medico chirurgico (IMC) di Termoli -. Questo tipo di operazione nasce soprattutto per le donne sottoposte ad asportazione di mammella dopo un tumore ma oggi viene richiesto per migliorare il proprio aspetto. È un tipo di intervento in cui si utilizzano protesi sicure e che permette alle donne di allattare. Dura un’ora e mezzo-due ore e prevede una notte di degenza”. 

Accanto alla chirurgia estetica, c’è la medicina estetica: laser, acido ialuronico, botulino e filler che permettono un ringiovanimento del viso senza intervenire chirurgicamente. 

L’intervista allo specialista del Fate Bene Fratelli è la prima intervista di una rubrica di medicina dell’Istituto Medico Chirurgico di Termoli. Saranno diversi gli specialisti che si alterneranno in questo spazio. 


Istituto Medico Chirurgico - Termoli aut. san. reg. n.138 del 31.08.2011