Insonnia

26 Gennaio 2020 di Domenico Perfetto
47EE2ABD-F4EE-4792-AE32-AD353B35B228.jpeg

Il sonno è una parte essenziale della nostra routine e salute quotidiana. La mancanza di sonno può essere dannosa per il nostro benessere.

L’insonnia è una condizione del sonno che colpisce circa un terzo della popolazione degli Stati Uniti, con il 10-15% delle persone che soffrono di un’insonnia grave e cronica.

La National Sleep Foundation descrive l’insonnia come una condizione in cui una persona sperimenta un sonno insoddisfacente nonostante abbia l’opportunità di dormire. In termini pratici, ciò significa difficoltà ad addormentarsi o a riaddormentarsi.

Ma, nonostante le nostre intuizioni sul perché il sonno sia importante, ciò che provoca l’insonnia non è del tutto chiaro.

Negli ultimi tempi si stanno indagando le relazioni che esistono tra il sonno e il microbioma intestinale.

In effetti i nuovi studi tendono a mettere una correlazione tra l’insonnia e la composizione del nostro microbioma.

Il sonno è uno dei processi più importanti della nostra vita, ha due funzioni fondamentali: una è quella di ristorare i neuroni dallo stress del giorno, la seconda è quella di consolidare i processi mnemonici.

Un sonno disturbato, o ancora peggio un sonno in cui si instaurano processi che noi neurologi definiamo apnee ostruttive del sonno, portano inevitabilmente verso problematiche cardiache, vascolari, comportamentali e possono innescare meccanismi che conducono alla demenza.

Dott. Domenico Perfetto

Istituto Medico Chirurgico - Termoli aut. san. reg. n.138 del 31.08.2011